Scritto il .

Minori con autismo. A Modena un percorso per definire un sistema di cura integrato

Minori con autismo. A Modena un percorso per definire un sistema di cura integrato

Un documento condiviso per migliorare il percorso di diagnosi, presa in carico e assistenza dei minori con disturbi dello spettro autistico

Fonte: Ausl di Modena

MODENA- Il 24 gennaio è stato presentato il documento condiviso per migliorare il percorso di diagnosi, presa in carico e assistenza delle persone autistiche a livello provinciale. L’occasione è stata il convegno “Percorso diagnostico terapeutico assistenziale del disturbo dello spettro autistico (PDTA) per la fascia d’età 0-17 anni” tenutosi presso il Centro Servizi Unimore.

L’appuntamento - organizzato dall’Azienda USL di Modena insieme all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, l’Ospedale di Sassuolo Spa e l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – era rivolto a tutto il gruppo di lavoro che negli ultimi mesi ha partecipato alla stesura del PDTA, recependo le linee di indirizzo del “Programma regionale integrato per l'assistenza territoriale alle persone con disturbo dello spettro autistico (PRIA): obiettivi 2023-2027”.

In particolare, si tratta di professionisti sanitari di Ausl, Aou e Ospedale di Sassuolo, rappresentanti di enti locali, Ufficio Scolastico Provinciale, Terzo settore, privato accreditato, volontari e famiglie, molti dei quali sono intervenuti come relatori dell’evento.

L'obiettivo principale del PDTA presentato questa mattina, è il miglioramento del percorso di diagnosi, della presa in carico, dei trattamenti e della continuità assistenziale, all'interno delle reti interdisciplinari territoriali ed ospedaliere che garantiscono la costruzione di un ‘sistema curante’. Il documento sarà attuato e monitorato nel tempo in stretta sinergia con le famiglie, le associazioni, le istituzioni scolastiche, i servizi sociali e disabili, nel rispetto dei valori di equità, autodeterminazione ed empowerment delle persone affette da disturbi dello spettro autistico.

Il convegno è stato introdotto dal Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e dipendenze patologiche dell'Azienda USL di Modena, Fabrizio Starace, e il professore di Neuropsichiatria Infantile e dell'Adolescenza dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Antonio Persico. E’ seguito il saluto delle autorità, tra cui il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, i Direttori Generali delle tre aziende sanitarie modenesi e il rettore di Unimore, Carlo Adolfo Porro.

Parliamone Insieme
il sito della Consulta regionale per la Salute Mentale dell’Emilia-Romagna


Associazione Arte  e Salute APS
Via de’ Griffoni 4
40123 Bologna
P.iva e cod. fiscale 02049631209

Redazione
c/o La Casa di Tina
Via di Corticella 6
40128 Bologna
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si ringrazia la Regione Emilia-Romagna

Privacy Policy Cookie Policy