Scritto il .

Una convenzione per promuovere attività socio-sanitarie con i ragazzi con autismo

Una convenzione per promuovere attività socio-sanitarie con i ragazzi con autismo

Collaborazione sottoscritta da Ausl di Modena, Comune di Pavullo, Unione dei Comuni del Frignano e associazione FrignAut per promuovere le autonomie dei ragazzi con disturbo dello spettro autistico al fine di aumentarne autoefficacia e autostima

Fonte: Ausl di Modena

MODENA - L’Ausl di Modena, il Comune di Pavullo del Frignano, l’Unione dei Comuni del Frignano e l’associazione FrignAut di Pavullo hanno firmato una convenzione per promuovere attività socio-sanitarie per i ragazzi con autismo. Il progetto prevede la realizzazione di interventi socio-sanitari a favore di minori affetti da disabilità psicofisica, con particolare riferimento ai disturbi dello spettro autistico nella fascia di età 0-21 anni per il periodo 2023-2024. Proprio recentemente, sempre nell’ambito del mondo dell’autismo, l’Azienda USL di Modena ha ripreso, dopo lo stop nel periodo della pandemia, il percorso sinergico insieme all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena e le associazioni del territorio per la definizione condivisa dei percorsi diagnostico terapeutici e per iniziative e approfondimenti formativi.

La convenzione sottoscritta, che interesserà il territorio pavullese, regolamenterà il rapporto di collaborazione tra i soggetti coinvolti perseguendo la finalità di promuovere e potenziare le autonomie personali e sociali dei ragazzi affetti da disturbo dello spettro autistico – una trentina quelli coinvolti inizialmente -, contribuendo così allo sviluppo ed alla costruzione dell’identità del singolo come membro della società.

L’Associazione FrignAut svolgerà attività laboratoriali e ricreative inclusive, organizzando e offrendo terapie comportamentali con personale specializzato, promuovendo iniziative finalizzate ad acquisire competenze e realizzare percorsi di vita indipendente dei ragazzi affetti dallo spettro autistico. Sede delle attività saranno i locali in via Ferdinando Jacoli 10, concessi dal Comune di Pavullo per quattro anni in comodato d’uso gratuito a FrignAut. Tra le attività proposte dall’associazione, che verranno ulteriormente valorizzate grazie alla convenzione, ci sono percorsi per migliorare le autonomie e la comunicazione, laboratori, attività sportive, musicoterapia, progetti incentrati sul tempo libero e la socializzazione nell’età adolescenziale.

“Siamo molto felici per questa convenzione – afferma il sindaco di Pavullo, Davide Venturelli -. L’associazione FrignAut è nata nel 2014 e da allora ha continuato a sostenere i progetti di autonomia e le famiglie con bambini e giovani adulti con disturbi dello spettro autistico. Credo sia fondamentale far crescere questa collaborazione e unirsi come istituzioni allo sforzo messo in campo da parte delle famiglie e dei tanti benefattori”.

“La collaborazione concreta con associazioni come Frignaut diventa un elemento centrale per assicurare percorsi che siano vicini ai ragazzi e alle loro famiglie”, dichiara il Direttore del Distretto sanitario di Pavullo Massimo Brunetti.

“L'autismo, a Modena e a livello nazionale, è un'emergenza che può essere contrastata solo con ingenti risorse economiche e culturali – sottolinea Sara Iacoli, presidente di FrignAut -. La stipula di questa convenzione è un importante esempio di collaborazione fra enti, istituzioni e associazioni e costituisce un'ottima opportunità per abbattere i costi sostenuti dalle famiglie per sostenere interventi riabilitativi e abilitativi, terapeutici e sanitari a favore delle persone autistiche, garantendo proposte di qualità e progetti a lungo termine su autonomie e inclusione. La convenzione aiuta le famiglie nell’avere nell’associazione un punto di riferimento, supporto e sollievo. Questa collaborazione tra enti permette a FrignAut di realizzare progetti e di promuovere attività e laboratori per un tempo libero di qualità in cui anche i ragazzi autistici possano sentirsi appagati, competenti e gratificati”.

 

 

Parliamone Insieme
il sito della Consulta regionale per la Salute Mentale dell’Emilia-Romagna


Associazione Arte  e Salute APS
Via de’ Griffoni 4
40123 Bologna
P.iva e cod. fiscale 02049631209

Redazione
c/o La Casa di Tina
Via di Corticella 6
40128 Bologna
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si ringrazia la Regione Emilia-Romagna

Privacy Policy Cookie Policy